Pesante o Leggero? Quale scegliere?

Quanto deve pesare il tuo Karate-Gi? 8 once, 11 once, 16 once? Molti Karateka vi consiglieranno un tipo pesante o Heavy Weight per molte ragioni. Il cosiddetto “peso massimo” ha la caratteristica di avere un tessuto più rigido e produrre facilmente il cosiddetto “snap” o schiocco quando si portano le tecniche dando la sensazione di fare molto bene, ottenendo una sorta di soddisfazione personale infondendo la sicurezza di aver eseguito una buona tecnica efficace. Un Karate-Gi di cotone pesante e di buona qualità produce un forte snap. Alcuni sostengono che i Karate-Gi da 14 once o superiore manterranno la loro forma migliore poiché più rigida, inoltre favoriranno la circolazione dell’aria tra pelle e tessuto mantenendo una sensazione di fresco a chi li indossa.

Ma sono e restano PESANTI e per molti questa è una scomodità!

Esistono anche Karate-Gi leggeri o Light Weight da 8 o 10 once, adatti per il kumitè, in quanto permettono grande libertà di movimento. Il loro svantaggio si rivela quando sudando molto essi diventano quasi trasparenti e aderendo alla pelle possono perfino limitare i movimenti. Un tessuto più pesante generalmente risulta più scorrevole, dando un effetto seta di scivolamento, ad esempio nell’eseguire tecniche di calcio evita che si impigli il ginocchio lasciandolo scorrere meglio all’interno del pantalone.

Se poi il nostro allenamento è basato su prese e tecniche di grappling ovviamente cercheremo un tessuto resistente che non strappi con facilità.

Ma… i pesi massimi sono più costosi, si dice siano più adatti all’esecuzione di Kata, possono limitare un po’ i movimenti e molti non riescono a starci comodi. Per il solo fatto di schioccare di più non significa fare tecniche migliori, il vostro Maestro saprà capire quando fate bene indipendentemente dal rumore.

Stavo scordando che ci sono anche i pesi medi o Medium Weight da 12 once, un compromesso notevolmente valido tra le due caratteristiche viste prima, essi sono adatti per fare tutto, Kata e Kumite, non sono troppo pesanti e assorbono bene il sudore senza diventare trasparenti e limitare alla lunga i movimenti, sono un’ottima scelta se non avete un “partito preso”, se non avete delle ragioni per scegliere leggero o pesante sono un’opzione da tenere in seria considerazione.

Purtroppo non potrete a priori sapere cosa va bene per voi, dovrete provare e solo con l’esperienza saprete cosa vi fa stare meglio. In seguito nei prossimi post vederemo nello specifico alcuni modelli di famosi produttori e cercheremo di fare ulteriore chiarezza.

 

ModLogoKam

15 pensieri su “Pesante o Leggero? Quale scegliere?”

  1. Grazie per l’interessantissimo articolo!
    Volevo chiedere un consiglio, sono un ragazzo di 27anni, cintura marrone in allenamento per il primo Dan,
    dovendo cambiare il mio vecchio KarateGi ho visto un modello 310gr (10,9once) a 61 euro… Premesso che in questo momento volevo risparmiare un po’ di soldini, voi cosa ne pensate? Potrebbe essere un buon compromesso o si rivelerà come uno di quelli sottili che si appiccicano non appena si suda? Il modello si chiama “Maestro”, quindi mi infonderebbe fiducia in un prodotto di qualità, ma nn vorrei sia solo una trovata commerciale! (se nn crea problemi per la pubblicità posso anche postare il link)…
    Grazie in anticipo!

    1. Ciao, puoi mettere tranquillamente il link, in modo tale che io possa rendermi conto meglio del tipo di prodotto, poi saprò darti una risposta più ponderata e se posso ti indico anche qualche altra alternativa economica. a presto ciao.

        1. Precisando che ho maggior simpatia per i karategi non troppo sottili, tra gli altri in catalogo non saprei proprio quale considerare un buon compromesso…

          1. Allora, ho visto il modello che mi hai indicato, è da considerarsi un peso leggero, si considera invece medio un peso che va dai 340 ai 380-400 grammi al metro quadro. E’ possibile che risulti infatti un po’ sottile, se ne hai la possibilità potresti verificare di persona in negozio, ma credo sia abbastanza leggero per allenamenti intesi e abbondanti sudate.
            Il problema di trovare un KarateGi decente è sempre il budget… Escludendo a priori i migliori in assoluto come Shureido, Tokaido, ecc… tra i modelli marzialsport si parte almeno dall’art. b06 etichetta verde da 340 g/m². o il b08 makiwara da 400 g/m². di cui però non conosco i prezzi.
            Io guarderei anche gli Itaki che sono molto buoni e realizzati molto accuratamente. Ad esempio su futurasport.net orientati dai 340 gr in su (budget permettendo). Sempre su Futurasport puoi vedere anche gli Jute Sport, ad esempio il Sensei da 380 g/m² a circa 70 euro, ma di cui non ho esperienza personale.
            Per ultimo puoi guardare un Kamikaze, ad esempio lo Zanshin a 87 euro o l’Internacional JKA a 77 euro.
            Spero di esseri stato un po’ d’aiuto, ma se hai ancora perplessità chiedimi pure.
            ciao

  2. E’ fatta! Ho seguito i tuoi consigli e quelli del mio maestro e alla fine ho preso il Makiwara! Bellissimo!! E’ rigido e pesantissimo ma mi piace un sacco e mi sto trovando davvero bene, non si appiccica col sudore e segue bene i movimenti.
    Grazie ancora e complimenti per il blog, è fatto davvero bene ed è molto interessante!

    1. Sono contento che tu abbia fatto un buon acquisto, l’intento di questo blog è proprio quello di limitare gli acquisti incauti fatti attraverso internet, a causa della mancanza di informazioni che i negozi on-line stessi non forniscono o danno descrizioni striminzite e insufficienti per fare una spesa consapevole.
      Ciao

  3. Ciao sono sempre io, che ho preso il Seishin di Jesse e sto aspettando che arrivi…volevo chiederti una curiosità, sento spesso parlare di differenze di “taglio” in genere si distingue tra taglio giapponese ed europeo, o recentemente ho visto anche scritto “taglio americano”…ma qual’è effettivamente la differenza tra questi diversi tagli? La lunghezza/larghezza della casacca, maniche/pantaloni?

    1. Ciao, allora il cosiddetto taglio non è altro che l’insieme di proporzioni (tra le varie parti del Gi es. maniche-spalle-pantaloni-ecc.) e sono caratteristiche di stili sartoriali come il giapponese, con giacca corta, spacchi laterali anch’essi corti, maniche e pantaloni lunghi, nell’insieme più aderente al corpo di quello europeo, giacca lunga anche oltre metà coscia, spacchi laterali molto ampi, una vestibilità molto più larga, diciamo comoda. Questo a grandi linee sarebbe una possibile risposta, ma in sostanza è un modo di dire, non è che i Gi fatti in Giappone siano tutti di un tipo. Prendiamo Shureido, la descrizione di avvicina molto alle due tipologie che propongono, la traditional e la tournament, l’importante è verificare le tabelle delle misure, e ti fai un’idea. Per fortuna non mi risulta che ci sia una moda attualmente da seguire, ognuno fa come gli pare. Anche per questo mi piacerebbe che in futuro il Seishin di Jesse avesse uno schema di misure bello chiaro, perché voglio essere io a decidere come lo voglio. Non accetto che qualcuno decida per me secondo dei canoni che se vogliamo non hanno molto senso. Vedi io potrei volerlo tutto sproporzionato perché mi sento bene solo così, non esiste che qualcuno codifichi “magro secco a grosso grasso XD” né tantomeno il tipo di attività, se kata, kumite, agonista o meno, e la vestibilità comoda o “slim”… questo è lasciare che qualcuno decida per me…
      Credo comunque che questa sia una fase iniziale e che l’attività vada organizzata con il tempo, diamo appunto tempo al tempo e vedremo una bella realtà commerciale, ne sono sicuro, l’idea in sé è davvero molto buona ed io spero che si sviluppi nel modo migliore.
      Come al solito spero di non averti confuso le idee con le mie divagazioni. 🙂

      1. sì ho capito benissimo, in effetti io mi sono buttato un po’ alla cieca perché mi fidavo…in effetti adesso mi hai messo su un po’ di dubbi ma credo che alla fine sarò soddisfatto, ho tempestato Jesse di domande e lui continua a rassicurarmi, in ogni caso sarà un Gi che mi starà più giusto di quello che ho adesso, un ottimo Itaki che però per me è troppo grande…e che una volta arrivato il Seishin ho intenzione di modificare stringendolo, con l’aiuto di mia nonna che è sarta… =)

        1. Poi pensandoci anche tutte le altre marche hanno dei canoni e alla fine decidono per te, ci si prende il Gi che ha la nostra taglia e stop, per decidere il Gi come vogliamo noi ci sono i servizi “su misura” e magari a suo tempo Jesse li inserirà… =)

          1. Io avevo ordinato un Kamikaze Sovereign su misura (non sono sicuro ma credo forse si avvicini molto alle caratteristiche del Seishin.. vedremo) a ottobre, senonché mi hanno perso l’ordine, non so, se ne erano dimenticati dicono… così devo aspettare altri due mesi. Questo per me è un bel test, non avevo mai ordinato niente con una formula così adattata alle mie esigenze, avevo sempre fatto quello che si fa di solito, accorciare maniche e pantaloni. Anche qui sono curioso di vedere se quello che vado dicendo da tempo è realmente la soluzione ideale. Credo comunque che tu non abbia fatto male ad acquistare uno Seishin, potendo adattarlo un po’ non ho dubbi che sia un ottimo karategi, non devi preoccuparti. Io non l’ho acquistato perché allora avevo già fatto delle spese, ma ho voluto aiutare lo stesso Jesse con 50 dollari perché ci credo nella sua idea e nelle sue iniziative.

  4. Salve, mi piacerebbe ricevere un consiglio riguardo l’acquisto di un nuovo gi: cercavo un modello pesante (14 ma anche 16 oz), con un ottimo rapporto qualità prezzo e, per motivi etici, mi piacerebbe che fosse in canapa e non cotone.
    Dopo una breve ricerca mi sono imbattuto nel “grand master” della yoryu ma, a parte quella presente sul loro sito, non trovo nessuna recensione.
    Altrimenti avevo pensato a qualcosa della K.O (motivato anche dal fatto che sia un’azienda italiana).
    Ti ringrazio in anticipo per la risposta, a presto, ciao 🙂

    1. Ciao, il grand master UK14 della yoryu è un’ottima scelta tra i tessuti in canapa, ha un prezzo molto ragionevole e ottime rifiniture, molto robusto e dà una sensazione di pesantezza superiore alle 14 once dichiarate. Per quanto riguarda i KO non ho informazioni della loro produzione in canapa.

  5. Ciao. Vorrei una informazione: ho scoperto che la Kaiten ( Kamikaze ) ha anche il modello Emperor. Che differenze ha rispetto al Monarch? Peso, lunghezza, per cosa è adatto ecc?. Infinie: Il Monarch ha le maniche e i pantaloni corti come i Karategi da kata fatti per le gare oppure no?
    Ciao

Rispondi