“Karate” Kid la leggenda continua?

Una delle cose che proprio non riesco a sopportare è la parola karate nel titolo di questo remake del famoso film degli anni ’80. Avrete capito tutti che il karate giapponese non centra assolutamente nulla nella storia e che invece nel precedente film era l’asse portante della storia, qui hanno trattato il KungFu cinese e vi assicuro che c’è molta differenza…

È superficiale, illegittima e sfrontata questa operazione commerciale, io all’inizio credevo fosse un titolo rinominato dal distributore italiano, sapete come strorpiano il significato dei titoli originali per renderli più avvicinabili al pubblico italiano, invece no, veramente senza alcun motivo il titolo era proprio quello.

Per me il film era già partito male, molto male, gli attori sono molto bravi e le ambientazioni spettacolari, è un film fatto molto bene, ma…

Perché abbassare il target a bambini di 10-12 anni? Perché mostrare incontri-scontri full contact devastanti (fossero veri), instillare nella mente di bambini la possibilità di picchiarsi  in quel modo, calci circolari alla testa senza nessuna protezione? E,  per giunta riportare solo qualche livido? Siete pazzi! Che razza di insegnamento è rivolto a dei bambini?

Pensano di trasmettere una qualche educazione attraverso la tradizione millenaria delle arti marziali e poi tutto è imperniato sul vincere il solito torneo per dimostrare la propria superiorità così che il cattivo sconfitto capisca i propri errori e sia proprio lui a consegnarti il solito vanaglorioso trofeo. Certo direte è la stessa identica trama del film precedente. Si è vero, ma a me quello piace ancora e riesco a rivederlo ogni volta, mentre questo proprio non lo digerisco, inoltre non accetto proprio il titolo! E se lo aveste intitolato KungFu kid! Non avrebbe fatto lo stesso successo?

Per finire guardatevi questo divertente intervento dello youtuber IgenistaMentale, il quale riassume degnamente il tutto…

RECENSIONE FILM – Karate Kid plagio

 


2 pensieri su ““Karate” Kid la leggenda continua?”

  1. Sono perfettamente d’accordo! E’ la prima cosa che mi è venuta in mente quando l’ho visto. Caspita, ma perchè l’hanno chiamato karate kid?! Non ha senso. E poi quei combattimenti!!! Che orrore! Danno proprio un cattivo esempio di quello che è un’arte marziale che sia karate o kungfu.

Rispondi